La Rete Alzheimer

IMGA0120

All’interno di questo Piano è stato elaborato il “Progetto Rete Alzheimer dell’ULSS 9” e l’ISRAA ha accettato di gestire in convenzione con la suddetta ULSS la realizzazione operativa delle attività previste.

Come per gli anni precedenti, questo progetto ha visto un ulteriore sviluppo qualitativo e quantitativo nel corso del 2009 tale da comportare un incremento dello stanziamento economico da parte della Conferenza dei Sindaci dell’ULSS 9. La squadra di professionisti che segue la realizzazione della rete Alzheimer è composta da oltre 20 persone.

La validità, l’efficienza e l’efficacia di questo servizio ha portato l’ISRAA ad ottenere, nel corso del 2009, il 2° premio europeo al concorso “Living with and despite Alzheimer’s disease” organizzato dall’associazione europea ELISAN e dalla Fondazione Mederic.

 

La rete Alzheimer dell’ULSS 9 garantisce i seguenti servizi:

- 4 Cafè Alzheimer nel territorio dell’ULSS 9 (Paese, Motta di Livenza-Oderzo, Zero Branco e Treviso);

- LineAlzheimer:  è attivo un numero telefonico per dare informazioni a malati e familiari, nell'impossibilità di dare risposta immediata si può registrare il proprio messaggio in segreteria e verrete richiamati;

- SAPAD: si tratta dell’assistenza a domicilio dei familiari che assistono persone affette da demenza. Il servizio è gratuito e prevede un massimo di 8 accessi a domicilio da parte di un professionista esperto nelle problematiche relative alla demenza. Fin'ora il servizio ha coinvolto  circa 300 famiglie distribuite nel territorio dell’ULSS 9;

- laboratorio di stimolazione cognitiva: sono realizzati piccoli gruppi di stimolazione cognitiva (6-8 partecipasnti) nei 2 laboratori, uno presso le Residenze per anziani, città di Treviso e l’altro presso la Residenza Anziani Oderzo che è partner nelle azioni della Rete Alzheimer;

- somministrazione N.P.I.: questo servizio prevede che psicologi consulenti dell’ISRAA si rechino a domicilio dei malati e delle loro famiglie per la somministrazione del test N.P.I., test previsto dalle norme regionali per l’erogazione dell’assegno di cura agli aventi diritto. Nel corso dell'ultimo anno sono state contattate circa 400 famiglie.

Dal maggio 2011 l’Ulss n°9 ha conferito all’ente, per tre anni, la gestione dei servizi della Rete Alzheimer.

© 2016 I.S.R.A.A. sincerely thanks to FavThemes for its templates