Il centro di servizi Giuseppe MENEGAZZI

istituto 007

La residenza G. Menegazzi sorge a Treviso in via Noalese, 40, di fronte alla chiesa di San Giuseppe.

Fu fondato il 9 maggio 1898 da Monsignor  Menegazzi, Canonico della Cattedrale di Treviso, con l’intento di istituire un centro di accoglienza, ricovero e cura degli anziani e degli infermi poveri, di ambo i sessi, aventi domicilio di soccorso nel Comune di Treviso. Il nome fu "Istituto Pia Casa Cronici Giuseppe Menegazzi".

Monsignor Menegazzi, coadiuvato dal sindaco Mandruzzato, acquistò una casa in Via S. Nicolò con lo scopo di creare un ricovero per i malati cronici, per offrire loro un riparo, un aiuto e le medicine adatte alle malattie. Per la gestione della “Casa” Monsignor Menegazzi ricevette l’aiuto della Congregazione delle Sorelle Francescane di Gemona.

Le suore giunsero numerose, soprattutto quando la sede del Menegazzi si spostò da via San Nicolò a San Giuseppe. Le religiose divennero cuoche, infermiere, assistenti e giunsero, in certi periodi, fino a questuare per i ricoverati.

Grazie ad una cospicua eredità lasciata dai fratelli Romanin, la congregazione di carità acquistò nel 1914 il locale a San Giuseppe.

Nel 1991, con un decreto regionale, la Pia Casa dei Cronici G. Menegazzi viene fusa con la Casa di Ricovero Umberto I° e l’Opera Pia Ospizio Rosa Zalivani in un unico ente: l’Istituto Servizi di Ricovero ed Assistenza Anziani (ISRAA).

Oggi l'Istituto ospita 244 anziani non autosufficienti residenti in nuclei abitativi differenziati per tipologia omogenea, ovvero aggregati sulla base di problematiche tendenzialmente analoghe.

Sul piano assistenziale, il principale obiettivo  è di offrire quotidianamente un sostegno umano e qualificato a coloro che non possiedono più la completa autonomia funzionale, nel rispetto della dignità della persona. Un'equipe multi professionale opera quotidianamente in modo integrato e coordinato con la finalità di avere una visione unitaria di ogni singola persona e di lavorare per il suo benessere fisico, psicologico e sociale.

Dal punto di vista ambientale ed assistenziale, l’intento è di creare un’atmosfera accogliente, serena e familiare che riconosca dignità e significato alla persona ospitata. Il fine è quello di  migliorare la qualità di vita delle persone favorendo, nonostante i gravi problemi di salute, il mantenimento delle capacità residue e la conservazione del massimo livello possibile di autonomia personale.

Sul piano strutturale, il centro di servizi è molto articolato ed all'interno trovano sede 9 nuclei residenziali, dislocati in quattro piani fuori terra. Ha inoltre una serie di servizi e spazi comuni come il salone, la chiesa, il bar, la palestra, gli spazi di aggregazione sia interni (salottini, laboratori, ecc.) che esterni (nel giardino e nel parco attigui), gli uffici, gli ambulatori, i bagni assistiti, ecc. Il centro, che si struttura in quattro piani fuori terra è servito da un sistema di ascensori e gli ambienti sono climatizzazione,

Gli spazi abitativi sono suddivisi nei seguenti nuclei abitativi:

- piano terra: nucleo Fiordaliso, ospita anziani prevalentemente lucidi con problemi funzionali.

- piano terra: nucleo Iride, ospita anziani affetti da demenza moderata/severa. In questo nucleo è presente un centro diurno integrato per 12 posti.

- piano primo: nucleo Arancio, ospita persone affette da demenza in fare avanzata

- piano primo: nucleo blu, ospita anziani copn grave compromissione sanitaria

- piano primo: sezione per persone in stato vegetativo (6 posti letto)

- piano primo: sezione per persone in dimissione ospedaliera protetta (6 posti letto)

- piano secondo: nucleo Corallo, per persone con grave compromissione sanitaria

- piano secondo: nucleo Diamante per persone con lucide con problemi funzionali

- piano terzo: nucleo Edera per persone con grave compromissione sanitaria.

Il nucleo Fiordaliso

Il nucleo Fiordaliso si trova al piano terra dell’Istituto Menegazzi.            
Il nucleo dispone di una zona pranzo e soggiorno composta da due saloni e una veranda, un bagno attrezzato, un cucinino ed un ambulatorio.
Il nucleo ospita anziani non autosufficienti con prevalenti problematiche sanitarie  anche associate a decadimento cognitivo. L'approccio dello staff è orientato, oltre che nel garantire la cura della persona, sulla socializzazione attraverso lo svolgimento di varie attività ricreative, quali giochi di società e uscite, e il coinvolgimento in semplici attività del nucleo (aiuto durante i pasti, preparazione e riordino dei tavoli, accompagnamento degli ospiti in carrozzina, riordino della biancheria, ecc.).

Il Nucleo Iride-Centro Diurno e Residenziale Alzheimer

Il nucleo Iride è situato al piano terra dell’istituto ed è specializzato nell’assistenza ai malati affetti da decadimento cognitivo di grado lieve e moderato.

L'ambiente offre 18 posti letto residenziali e 12 ospitalità in centro diurno. Vi sono anche 2 posti di residenzialità notturna offerte agli ospiti diurni che presentaziono situazioni assistenziali o familiari di particolare urgenza e gravità. Oltre alle camere da letto e agli altri servizi tecnici (bagno attrezzato, bagni per gli ospiti, cucina di servizio, ecc.), il nucleo dispone di due grandi soggiorni luminosi, un salottino, una cucina per le attività ricreative ed altri vani utili allo svolgimento di attività differenziate. Il nucleo si affaccia su un giardino protetto attrezzato con aree di sosta nel quale gli ospiti possono muoversi liberamente.

Il centro diurno è aperto tutti i giorni dell’anno, dalle 7.30 alle 19.00. Gli anziani e le loro famiglie possono usufruire del servizio di trasporto messo a disposizione dall’istituto. Tale servizio è attivo tutti i giorni fatta eccezione per la domenica e i giorni festivi e prevede la presenza di due operatori (un autista e un operatore di assistenza).

Durante il giorno gli ospiti sono coinvolti in varie attività che tengono conto delle loro abitudini e dei loro interessi, oltre che delle loro funzionalità cognitive: attività occupazionali, uscite, ascolto di musica, canti, balli, laboratori di pittura, momenti di spiritualità, attività quotidiane del nucleo (ad esempio apparecchiare i tavoli o eseguire piccoli lavori in giardino), stimolazione nella cura della propria persona, stimolazione cognitiva e attività di reminiscenza.


Il modello d’intervento mira a creare un clima sereno e familiare in cui la persona è libera di muoversi ed agire secondo i proprio bisogni. L’ambiente sicuro e protetto consente anche all’ospite disorientato di muoversi liberamente senza pericolo. Da circa 6 anni, il nucleo ha adottato un cagnolino di nome Lilly, la cui presenza contribuisce a creare momenti di benessere nel godere della sua compagnia e nel prendersene cura. 
Trattandosi di persone affette da demenza, riveste particolare importanza la capacità del personale di interpretare in modo corretto le esigenze degli anziani (espresse anche in forma non verbale), seguendo il più possibile i ritmi che gli stessi propongono spontaneamente. Per queste ragioni, gli operatori del nucleo sono impegnati in attività di formazione continua sulle modalità di relazione più adeguate alle persone con demenza, e alla sperimentazione di tecniche non farmacologiche che contribuiscono al benessere della persona.

L’obiettivo del nucleo è di mantenere il più a lungo possibile le funzioni residue dell’anziano attraverso un’assistenza centrata sulla persona, al fine di garantire benessere e buona qualità di vita.

- Nucleo Arancio: si trova al primo piano e ospita anziani di ambo i sessi affetti da demenza. Il nucleo ha 10 camere da letto oltre ad un bagno attrezzato, bagno comuni, un ambulatorio medico/infermieristico, un cucinino e due verande chiuse utilizzate per le attività occupazionali e due soggiorni.  Negli anni il nucleo si è specializzato per rispondere con professionalità ai bisogni dei suoi residenti non autosufficienti affetti da demenza. Molta cura viene dedicata nel promuovere il sostegno in un ambiente protetto e sicuro al fine di garantire, nonostante il disorientamento cognitivo dei suoi residenti, la libertà di muoversi in sicurezza all’interno dello stesso. Molta attenzione viene dedicata alle attività quotidiane mirate a soddisfare i bisogni dell’anziano ed a mantenere le funzioni esercitate con l’obiettivo di raggiungere una sempre migliore qualità di vita. Trattandosi di persone affette da demenza riveste un ruolo cruciale la capacità dell’equipe di cura di interpretare e condividere le esigenze espresse, spesso in forma non verbale, adattando con flessibilità ed esperienza la quotidianità dei protagonisti del nucleo stesso.

- il Nucleo Blu: si trova al primo piano in linea con il nucleo Arancio. In questo spaizo sono presenti tre diverse unità di offerta di servizi così aritcolate

- un nucleo abitativo per 32 persone con prevalenti esigenze sanitarie;

- una sezione che ospita sei persone con diagnosi di Stato Vegetativo. Il personale presta quotidianamente un’assistenza qualificata, nell’intento di soddisfare i bisogni assistenziali degli ospiti e prevenire eventuali complicanze sanitarie. Una particolare attenzione è volta a favorire il dialogo costante e attivo con i familiari, sostenendoli e supportandoli, anche nel tentativo di ricercare modalità alternative di comunicazione con i loro cari (ad esempio attraverso la stimolazione del senso del tatto).

- una sezione di sei posti letto dedicati al Polo di Disponibilità Ospedaliera: due ad elevata intensità sanitaria e quattro riabilitativi. Ciascun ospite entra con un progetto definito dall’Unità Valutativa Ospedaliera; la durata della permanenza può essere prolungata fino ad un massimo di 90 giorni. Il momento della dimissione viene gestito in collaborazione con i Servizi Territoriali. Durante la permanenza in struttura l’intera équipe multidisciplinare si impegna per favorire la migliore attuazione del progetto dell’utente: medico, logopedista, fisioterapista, psicologo e coordinatore, unitamente alla squadra di operatori e infermieri, offrono all’ospite ed ai suoi familiari un servizio all’insegna della professionalità, della cortesia e della competenza.

Data l'alto livello di esigenze sanitarie del nucleo, lo staff viene costantemente formato e supportato nel miglioramento delle competenze necessarie a fronteggiare l'evolversi della domanda di cura posta dagli anziani residenti e dei loro familiari.

Il Nuclei Corallo e Diamante

I nuclei Corallo e Diamante sono situati al secondo piano dell’Istituto Menegazzi.

Nel nucleo Corallo abitano anziani con prevalenti  necessità di assistenza sanitaria, nel nucleo Diamante risiedono anziani con  ridotti bisogni assistenziali, alcuni dei quali presentano anche carenze nelle capacità cognitive.

Entrambi i nuclei offrono un ambiente sobrio ed accogliente, in essi sono presenti: una piccola cucina sempre attiva per la distribuzione dei pasti principali e di the, bibite, gelati e caffè che vengono offerti agli anziani nell’arco della giornata, un ambulatorio, un bagno attrezzato e dei locali di servizio. Vi sono due sale da pranzo con tv nelle quali gli ospiti trascorrono diversi momenti della giornata.  Allo scopo di rendere l’ambiente più familiare viene data la possibilità agli ospiti di portare nella propria stanza alcuni oggetti personali e complementi d’arredo.

Tutte le camere, e uno dei saloni, si affacciano su luminose verande, alcune di esse coperte,  che possono essere utilizzate dai residenti per coltivare hobbies personali o ricevere i parenti.

Ogni èquipe di nucleo è composta da: una coordinatrice, un medico, un fisioterapista, uno psicologo, un educatore, un logopedista, una squadra di infermieri ed una di  operatori socio sanitari.

All’intero dei nuclei viene data particolare attenzione sia agli anziani che ai loro familiari, organizzando le attività in modo da favorire e promuovere il maggior benessere della persona.

Il nucleo Edera

Il nucleo ospita 32 anziani non autosufficienti, di ambo i sessi, con elevata necessità di assistenza sanitaria. E’situato al terzo piano dell’istituto ed è composto da 12 stanze da letto con servizi igienici. Sei camere hanno annesso un piccolo salotto dove gli anziani possono accogliere i loro familiari ed amici.

Gli ospiti durante la giornata possono usufruire di due soggiorni che fungono anche da sale da pranzo, con televisione e tavoli per favorire l'interazione sociale, un bagno attrezzato con vasca e doccia, di un bagno comune e di una grande terrazza coperta. Il nucleo è dotato di un cucinino e di un ambulatorio.

Il principale obiettivo del nucleo è di offrire quotidianamente un sostegno umano e qualificato a coloro che non possiedono più la completa autonomia funzionale, concentrandosi sul rispetto della dignità della persona. Operativamente ci si impegna per mantenere e possibilmente migliorare la qualità vita di ogni singolo anziano. Un'equipe multi professionale opera quotidianamente in modo integrato e coordinato con la finalità di avere una visione unitaria di ogni singola persona e di lavorare per il suo benessere fisico, psicologico e sociale.

Il nucleo Fiordaliso

Il nucleo Fiordaliso si trova al piano terra dell’Istituto Menegazzi.            
Il nucleo dispone di una zona pranzo e soggiorno composta da due saloni e una veranda, un bagno attrezzato, un cucinino ed un ambulatorio.
Il nucleo ospita anziani non autosufficienti con prevalenti problematiche sanitarie  anche associate a decadimento cognitivo. L'approccio dello staff è orientato, oltre che nel garantire la cura della persona, sulla socializzazione attraverso lo svolgimento di varie attività ricreative, quali giochi di società e uscite, e il coinvolgimento in semplici attività del nucleo (aiuto durante i pasti, preparazione e riordino dei tavoli, accompagnamento degli ospiti in carrozzina, riordino della biancheria, ecc.).     
Dal punto di vista ambientale ed assistenziale, l’intento è di creare un’atmosfera accogliente, serena e familiare che riconosca dignità e significato alla persona ospitata. Il fine è quello di  migliorare la qualità di vita delle persone favorendo, nonostante i gravi problemi di salute, il mantenimento delle capacità residue e la conservazione del massimo livello possibile di autonomia personale.

Il Nucleo Iride-Centro Diurno e Residenziale Alzheimer

Il nucleo Iride è situato al piano terra dell’istituto ed è specializzato nell’assistenza ai malati affetti da decadimento cognitivo di grado lieve e moderato.

L'ambiente offre 18 posti letto residenziali e 12 ospitalità in centro diurno. Vi sono anche 2 posti di residenzialità notturna offerte agli ospiti diurni che presentaziono situazioni assistenziali o familiari di particolare urgenza e gravità. Oltre alle camere da letto e agli altri servizi tecnici (bagno attrezzato, bagni per gli ospiti, cucina di servizio, ecc.), il nucleo dispone di due grandi soggiorni luminosi, un salottino, una cucina per le attività ricreative ed altri vani utili allo svolgimento di attività differenziate. Il nucleo si affaccia su un giardino protetto attrezzato con aree di sosta nel quale gli ospiti possono muoversi liberamente.

Il centro diurno è aperto tutti i giorni dell’anno, dalle 7.30 alle 19.00. Gli anziani e le loro famiglie possono usufruire del servizio di trasporto messo a disposizione dall’istituto. Tale servizio è attivo tutti i giorni fatta eccezione per la domenica e i giorni festivi e prevede la presenza di due operatori (un autista e un operatore di assistenza).

Durante il giorno gli ospiti sono coinvolti in varie attività che tengono conto delle loro abitudini e dei loro interessi, oltre che delle loro funzionalità cognitive: attività occupazionali, uscite, ascolto di musica, canti, balli, laboratori di pittura, momenti di spiritualità, attività quotidiane del nucleo (ad esempio apparecchiare i tavoli o eseguire piccoli lavori in giardino), stimolazione nella cura della propria persona, stimolazione cognitiva e attività di reminiscenza.


Il modello d’intervento mira a creare un clima sereno e familiare in cui la persona è libera di muoversi ed agire secondo i proprio bisogni. L’ambiente sicuro e protetto consente anche all’ospite disorientato di muoversi liberamente senza pericolo. Da circa 6 anni, il nucleo ha adottato un cagnolino di nome Lilly, la cui presenza contribuisce a creare momenti di benessere nel godere della sua compagnia e nel prendersene cura. 
Trattandosi di persone affette da demenza, riveste particolare importanza la capacità del personale di interpretare in modo corretto le esigenze degli anziani (espresse anche in forma non verbale), seguendo il più possibile i ritmi che gli stessi propongono spontaneamente. Per queste ragioni, gli operatori del nucleo sono impegnati in attività di formazione continua sulle modalità di relazione più adeguate alle persone con demenza, e alla sperimentazione di tecniche non farmacologiche che contribuiscono al benessere della persona.

L’obiettivo del nucleo è di mantenere il più a lungo possibile le funzioni residue dell’anziano attraverso un’assistenza centrata sulla persona, al fine di garantire benessere e buona qualità di vita.

© 2016 I.S.R.A.A. sincerely thanks to FavThemes for its templates