SERVIZIO DI RICOVERO PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

DSCN2077

L’anziano interessato, il familiare o chi per esso deve:

1) fare richiesta di valutazione della non – autosufficienza presso l’Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (UVMD)  del distretto socio-sanitario di residenza (i riferimenti si trovano nel sito dell'ULSS di residenza).

2) Dopo la presentazione della richiesta, il distretto socio-sanitario contatta i familiari per valutare l’anziano attraverso la scheda SVAMA, strumento appositamente predisposto dalla Regione Veneto.

3) La posizione dell’anziano viene inserita dal distretto nella graduatoria dell’Ulss delle case di riposo che ha scelto al momento della presentazione della richiesta.

4) I referenti dell’anziano saranno poi contattati  dal personale dell’Ulss nel momento in cui il beneficiario si colloca nella prima posizione della graduatoria.

L’ammissione ai posti che si rendono disponibili presso il centro di servizio d’interesse viene quindi stabilita sulla base della graduatoria unica dell’Azienda ULSS che determina il rilascio al richiedente dell’impegnativa di residenzialità.

Il familiare intenzionato ad accettare il posto letto offertogli, dovrà sottoscrivere con l’IS.R.A.A. una domanda d’ingresso ed il relativo contratto.

RICOVERO TEMPORANEO PROGRAMMATO PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI

L’anziano interessato, il familiare o chi per esso deve:

1) fare richiesta di valutazione della non – autosufficienza presso l’Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (UVMD)  del distretto socio-sanitario di residenza (i riferimenti si trovano nel sito dell'ULSS di residenza).

2) Dopo la presentazione della richiesta, il distretto socio-sanitario contatta i familiari per valutare l’anziano attraverso la scheda SVAMA, strumento appositamente predisposto dalla Regione Veneto.

3) Il progetto di Ricovero Temporaneo dell'anziano viene inserito dal distretto nella graduatoria dell’Ulss delle case di riposo che ha scelto al momento della presentazione della richiesta.

4) I referenti dell’anziano dovranno contattare i centri di servizio per programmare il ricovero.

L’ammissione ai posti che si rendono disponibili presso il centro di servizio d’interesse viene quindi stabilita sulla base della graduatoria unica dell’Azienda ULSS che determina il rilascio al richiedente dell’impegnativa di residenzialità.

Il familiare intenzionato ad accettare il posto letto offertogli, dovrà sottoscrivere con l’IS.R.A.A. una domanda d’ingresso ed il relativo contratto.

ACCOGLIENZA TEMPORANEA DI ANZIANI AFFETTI DA DEMENZA NELLA SEZIONE ALTA PROTEZIONE ALZHEIMER (SAPA)

La Sezione di Alta Protezione Alzheimer (SAPA) comprende 15 posti letto, presso la sede Residenze Anziani Città di Treviso, dedicati all’accoglienza temporanea di persone affette da demenza.
I ricoveri durano 60 giorni e sono, di norma, non reiterabili.

Per accedere al servizio è necessaria l’impegnativa di residenzialità rilasciata dall’U.L.S.S. di residenza, previa valutazione delle condizioni di non autosufficienza da parte dell’Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (U.V.M.D.) attivata da una richiesta del medico di base di un “progetto riabilitativo in Sezione Alta Protezione Alzheimer”. Una volta valutato l’anziano la sua posizione verrà inserita dall’Ulss nell’apposita graduatoria in base alla quale verrà contattato dall’Ulss in occasione della disponibilità del posto.

SERVIZIO DI CENTRO DIURNO

Il Centro Diurno è un servizio rivolto ad anziani non autosufficienti con problemi di demenza in generale o affetti dalla malattia di Alzheimer in particolare.

L'ISRAA dispone di due centri diurni:uno di 12 posti presso la sede "G.Menegazzi", l'altro presso la sede "Residenze Anziani Città di Treviso".

Il Centro Diurno è aperto tutti i gironi dell’anno dalle 7.45 alle 19.00

Per accedere al servizio, il familiare o chi per esso  deve:

1)  fare richiesta di valutazione della non autosufficienza per inserimento in centro diurno  presso l’Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (UVMD)  del distretto socio-sanitario di residenza dell’anziano.

2) essere valutato dal Distretto mediante scheda SVAMA.

3) contattare l’assistente sociale dell’ISRAA per presentare la domanda d’ingresso.

POLO DI DISPONIBILITA’ OSPEDALIERO

Si tratta di una sezione di quattro posti letto, presente presso la sede "R.A.C.T.", per il soggiorno temporaneo riservati a persone  in dimissione protetta dai reparti ospedalieri dell’Azienda  U.L.S.S. N.9 - Ospedale “Cà Foncello”.Le persone accedono a tale servizio sulla base di una valutazione e decisione della Unità Valutativa Ospedaliera.

Oltre agli stessi servizi socio sanitari assistenziali erogati per i ricoveri definitivi, in questa sezione le persone beneficiano di cure fisioterapico-riabilitative, logopediche e psicologiche mirate.

SEZIONE PER PERSONE IN STATO VEGETATIVO

La sezione, presente presso la sede "G.Menegazzi", offre sei posti letto ed è un’alternativa all’ospedalizzazione (D.G.R. 702/2001) di persone in Stato Vegetativo preferibilmente di età superiore ai diciotto anni clinicamente stabilizzati che richiedono un’assistenza sanitaria intensiva.

La condizione di stato vegetativo dev’essere certificata da un medico specialista.

L’accesso alla sezione avviene previa valutazione da parte dell’Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale del distretto socio-sanitario di residenza che definisce la posizione del soggetto nell’apposita graduatoria dell’Ulss 9.

RIO  (Ricoveri temporanei per anziani privi di impegnativa di residenzialità)

Si tratta di in servizio temporaneo rivolto ad anziani non autosufficienti , al di fuori del regime di convenzione con l’Ulss n° 9, idonei a vivere in un ambiente comunitario, che per esigenze socio sanitarie, assistenziali e riabilitative non possono essere assistiti al proprio domicilio dagli altri servizi della rete e/o dalla famiglia.

I servizi offerti sono gli stessi previsti per i ricoveri definitivi.

SERVIZIO DI RICOVERO PER PERSONE ANZIANE AUTOSUFFICIENTI

Per avvalersi di tale servizio è necessario:

1) presentare la domanda d’inserimento presso l’ufficio dell’assistente sociale di Casa Albergo

2) Effettuare una visita medica ed un incontro con lo psicologo dell’ISRAA per verificare l’adeguatezza della domanda rispetto all’offerta del servizio.

3) L’istanza viene inserita nella graduatoria di Casa Albergo sulla base dei criteri adottati dai regolamenti dell’ente.

4) L’ammissione all’Istituto viene effettuata sulla base della congruenza tra le caratteristiche del posto disponibile, le esigenze assistenziali dell’anziano e l’ordine di graduatoria che viene aggiornata mensilmente.

 

MINI ALLOGGI

 

E’ una possibilità abitativa, presente nel centro storico di Treviso, per persone autonome con più di 60 anni, che desiderano vivere in un piccolo appartamento dotato di comfrot e vicinanza ai centri di servizio dell'ente.

RETE ALZHEIMER

La partecipazione ai CAFE' ALZHEIMER è libera e gratuita.

Per accedere al servizio SAPAD e/o al Laboratorio di Stimolazione Cognitiva è necessario compilare la SVAMA presso il proprio medico di famiglia unitamente all'impegnativa per il servizo richiesto. Entrambi i moduli vanno consegnati al Distretto sanitario di residenza dell'anziano.

CONTATTI

Le assistenti sociali sono contattabili dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 al seguente numero: 0422 414729

Il servizio è organizzato per seguire i diversi centri servizio dell'ente, nello specifico i contatti sono:

Sede "Casa Albergo": Elsa Cavallini 0422 414750 - 0422 414748

Sede "G.Menegazzi": Luciana Feletti - Micol Marcolongo 0422 414728

Sede "Residenze Anziani Città di Treviso": Elena Pasini - Anna Bardin 0422 414411 - 0422 414401

Sede "Rosa Zalivani": Sandra Pagotto 0422 414811- 0422 414809

Rete Alzheimer tel. 0422 414494

© 2016 I.S.R.A.A. sincerely thanks to FavThemes for its templates